La Farmacia dei Servizi

La legge 69/2009 trasforma la farmacia in un vero e proprio presidio sanitario

Ritirare il referto di un esame medico, effettuare una seduta di fisioterapia, prenotare e pagare una visita, effettuare diversi tipi di test sul sangue. Tra breve potremo fare tutto questo semplicemente recandonci in farmacia.

Per effetto delle nuove disposizioni contenute nella Legge numero 69 del 2009 la farmacia diviene in un vero e proprio presidio sanitario, capace di rispondere a diverse  domande di salute da parte dei cittadini. Le nuove disposizioni infatti definiscono requisiti oggetto di nuovi servizi a valenza socio-sanitaria  che ciascuna farmacia potrà mettere a disposizione dei propri Clienti. 
 


Quali sono questi servizi?

Sono classificabili in 4 gruppi: Servizi di prima istanza, Servizi di secondo livello, Prestazioni professionali e Prenotazioni

 

Servizi di  “prima istanza”


 Sono quelli erogabili con test auto-diagnostici, e comprendono:
  • test per glicemia, colesterolo e trigliceridi;
  • test per misurazione in tempo reale di emoglobina, emoglobina glicata, creatinina, transaminasi, ematocrito;
  • test per la misurazione di componenti delle urine quali acido ascorbico, chetoni, urobilinogeno e bilirubina, leucociti, nitriti, ph, sangue, proteine ed esterasi leucocitaria;
  • test ovulazione,
  • test gravidanza, e test menopausa per la misura dei livelli dell'ormone FSA nelle urine;
  • test colon-retto per la rilevazione di sangue occulto nelle feci.
 

SERVIZI di secondo livello


 sono quelli erogabili attraverso i seguenti dispositivi strumentali:
  • dispositivi per la misurazione con modalità non invasiva della pressione arteriosa;
  • dispositivi per la misurazione della capacità polmonare tramite auto - spirometria;
  • dispositivi per la misurazione con modalità non invasiva della saturazione percentuale dell'ossigeno;
  • dispositivi per il monitoraggio con modalità non invasive della pressione arteriosa e dell'attività cardiaca in collegamento funzionale con i centri di cardiologia accreditati dalle Regioni sulla base di specifici requisiti tecnici, professionali e strutturali;
  • dispositivi per consentire l'effettuazione di elettrocardiogrammi con modalità di tele cardiologia da effettuarsi in collegamento con centri di cardiologia accreditati dalle Regioni sulla base di specifici requisiti tecnici, professionali e strutturali.
 
Tali misurazioni potranno essere eseguite da Infermieri o da operatori socio sanitari, che potranno anche assistere il paziente/cliente nell’esecuzione dei test di “prima istanza”. Il tutto ovviamente dovrà svolgersi in spazi dedicati all’interno della farmacia, in modo che sia tutelata la privacy del paziente.

 

Prestazioni professionali


 La Farmacia potrà mettere a disposizione dei propri clienti Infermieri e Fisioterapisti, accertando che i collaboratori di cui si avvale siano in possesso delle necessarie  qualifiche.

L'infermiere potrà:
 
  • provvedere alla corretta applicazione delle prescrizioni diagnostico-terapeutiche;
  • offrire supporto alle determinazioni analitiche di prima istanza, rientranti nell'ambito dell'autocontrollo;
  • effettuare medicazioni e di cicli iniettivi intramuscolo;
  • svolgere attività concernenti l'educazione sanitaria e la partecipazione a programmi di consulting, anche personalizzato;
  • partecipare ad iniziative finalizzate a favorire l'aderenza dei malati alle terapie.
Inoltre potrà, su prescrizione dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, erogare sia all'interno della farmacia, sia a domicilio del paziente, ulteriori prestazioni rientranti fra quelle effettuabili in autonomia secondo il proprio profilo professionale.

Il Fisioterapista

Su prescrizione dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, il fisioterapista può erogare all'interno della farmacia e a domicilio del paziente le seguenti prestazioni professionali:
  • definizione del programma prestazionale per gli aspetti di propria competenza, volto alla prevenzione, all'individuazione ed al superamento del bisogno riabilitativo;
  • attività terapeutica per la rieducazione funzionale delle disabilita' motorie, psico motorie e cognitive e viscerali utilizzando terapie manuali, massoterapiche ed occupazionali;
  • verifica delle rispondenze della metodologia riabilitativa attuata agli obiettivi di recupero funzionale.
 

Prenotazione delle prestazioni specialistiche


Dotandosi di una postazione dedicata, le farmacie potranno effettuare prenotazioni al Sistema CUP per prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale presso le strutture pubbliche e private accreditate. Sarà inoltre possibile pagare il ticket dovuto e ritirare i referti medici all'esito degli esami..




A che punto è l'iter legislativo?


Questo percorso di riforma può considerarsi concluso con successo, dato che  tutti i 4 decreti attuativi previsti sono stati approvati. L’ultimo, riguardante i “Criteri in base ai quali subordinare l'adesione delle farmacie pubbliche ai nuovi servizi”, è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il 20 marzo 2013.
 
Non resta perciò che attendere che le farmacie sfruttino in pieno le opportunità offerte dalla legge e mettano a disposizione dei cittadini i servizi di cui abbiamo parlato sopra.

© 2018 Pharmainforma
Registro Imprese di Ascoli Piceno n° 01648550447 - Capitale Sociale € 100.000,00 int. vers.
Codice Fiscale e Partita IVA 01648550448
REA AP - 162451 - Certificato di qualità ambientale n. KI-62273/01