27 giu 2013

Per poter visualizzare i widget, occorre prima accettare i "social cookies"

Il futuro dell'assistenza medica di base

La legge 189/2012 rafforza le strutture e i servizi sul territorio

Il D.L. 158/2012 contente “Disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più livello di tutela della salute” convertito con la legge, n. 189/2012 dà il via a un vero e proprio processo di “deospedalizzazione” del Sistema sanitario nazionale.

Per il cittadino questo non significa minore assistenza, ma una riorganizzazione del modello di assistenza sanitaria, in cui l’ospedale, e soprattutto il pronto soccorso,  viene utilizzato solo nei casi più “gravi”. Per ottenere questo risultato si rafforzano i servizi sul territorio, rivoluzionando la medicina di famiglia e puntando anche sullo sviluppo dei servizi in farmacia
 
L’assistenza medica di base infatti sarà prestate in due nuovi tipi di strutture:
 

Aggregazioni funzionali territoriali (AFT)

descritte come centri operativi monoprofessionali, in sostanza grandi studi di medici di famiglia, in modo da facilitare le sostituzioni
 

Unità complesse di cure primarie (UCCP)

centri multiprofessionali, che erogano prestazioni assistenziali tramite il coordinamento dell’attività svolta da medici, infermieri, ostetrici, tecnici,  e dagli altri professionisti  convenzionati con il Ssn. In queste strutture si potranno fare esami del sangue o radiografie, ed ecografie, come medicazioni e prestazioni domiciliari a pazienti cronici.
 
Le unità complesse di cure saranno aperti al pubblico per tutto l'arco della giornata, nonché nei giorni prefestivi e festivi grazie alle turnazioni e all’uso delle guardie mediche.  Saranno punto di riferimento  per i cittadini in caso di emergenze non gravi: dovrebbero poter risolvere velocemente tutti quelle piccole emergenze che oggi richiedono lunghe ore di attesa al Pronto Soccorso.

L'assistenza medica di base sarà quindi prestata nelle nuove strutture appena descritte, che andranno nel tempo a sostituire lo studio del medico di famiglia e per i casi meno gravi, il Pronto soccorso.

© 2018 Pharmainforma
Registro Imprese di Ascoli Piceno n° 01648550447 - Capitale Sociale € 100.000,00 int. vers.
Codice Fiscale e Partita IVA 01648550448
REA AP - 162451 - Certificato di qualità ambientale n. KI-62273/01